Chi siamo

conferenza stampa vignettisti presentazione

Salviamo la Costituzione Bologna‬, insieme al Comitato per il NO, lancia una campagna dal titolo “Vignettisti per il NO”.

Si invitano tutti i vignettisti contrari alla riforma ‪‎costituzionale Renzi Boschi‬ e alla legge elettorale Italicum ad inviare le loro vignette all’indirizzo vignettistiperilno@gmail.com, affinché siano scelte per essere pubblicare sulla pagina Facebook‬ Vignettisti per il NO.

Il tema delle vignette‬ dovrebbe seguire due canali separati: illustrare le ragioni del NO e descrivere gli articoli della Costituzione‬. L’obiettivo immediato è legato ovviamente alla campagna referendaria, ma ve n’è uno secondario, non meno importante, che è quello di stimolare quanti più giovani è possibile ad esercitarsi a descrivere la Costituzione (e quindi a leggersela).

Hanno già aderito alla campagna: Danilo Maramotti, Mimmo Lombezzi, Pietro Vanessi, Leo Magliacano, Tiziano Riverso e gli amici di Acidus, Ugo Sajini, Enrico Biondi, Giorgio Franzaroli.
Tra le prime vignette pubblicate, si troveranno alcuni disegni di Alberto Rebori, prematuramente scomparso nell’aprile scorso, già donati al Comitato per il No nella campagna referendaria del 2006, nell’ambito dell’iniziativa delle Cartoline della Costituzione.
Il ‪‎manifesto‬ della campagna è stato disegnato da Pietro Vanessi.

“Il sogno, difficile da realizzare a causa dei costi, è produrre entro l’autunno un album di 139 figurine, legando ogni fumetto a un diverso articolo della Carta. Mi piacerebbe vedere i bambini che si scambiano le figurine tra loro, come fanno per i calciatori. Ti do l’articolo 33 se mi dai l’articolo 8” spiega su “la RepubblicaLuisa Marchini, segretaria dell’associazione Salviamo la Costituzione, affiancata dal presidente Luca Alessandrini: “Stiamo aspettando una risposta anche da autori come come Staino e Vauro”.

Nell’attesa, è stato fissato il calendario degli incontri, che proseguiranno fino all’autunno, sulla nostra Carta costituzionale: si inizia sabato 25 giugno (ore 18:00) nella sede del quartiere San Vitale con l’ex presidente della Consulta, Ugo De Siervo.

“Alla crisi della politica – conclude Alessandrini – non possiamo accettare che la risposta sia un rafforzamento del potere esecutivo senza contrappesi. Ma è sbagliato interpretare il referendum come un voto sul governo Renzi. Un quesito sulla Costituzione è una cosa che va ben oltre”.

_______________________

Clicca sui link sottostanti per leggere:

_______________________

Il blog vignettistiperilno.com è a cura di Francesca Piraccini – graficapensierocreativo.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...